Andre Agassi ( J. R. Moehringer) – Open

“Ho scoperto tardi la magia dei libri. Dei miei tanti errori che vorrei che i miei figli evitassero, questo è quasi in cima alla lista.”

(Alla stesura ha contribuito in modo sostanziale J. R. Moehringer, giornalista premio Pulitzer.)

open-andre-agassi-001

Perché si dovrebbe leggere Open? L’autobiografia di un tennista, e non si è nemmeno tanto certi che sia stata scritta da lui, visto che scopriamo che il giovane Andre ha lasciato la scuola a 14 anni?
Perché è la prima autobiografia di uno sportivo in cui è assente l’eroismo. Perché il narcisismo, naturale in uno sportivo dedito all’agonismo, è stemperato da una feroce autocritica.
Perché, più che un’autobiografia, è la radiografia di un rapporto fallimentare, quello fra un padre frustrato e un figlio represso.
Perché da quel primitivo rapporto ne discendono altri, altrettanto fallimentari.
Perché la madre è assente, e questo per un atleta sembra anomalo.
Perché poi è presente una figura che la sostituisce, ed è una donna fragile e forte.
Perché le parti agonistiche sono ridotte all’osso, senza tecnicismi fastidiosi, ma senza nemmeno cerebralismi superflui.
Perché la scrittura di Agassi, o di chiunque sia, scorre veloce come una volée, senza schiacciate, tesa sul filo della rete; un palleggio lungo quasi 500 pagine, che si interrompono dove devono, senza trionfalismi.
E perché, in un mondo di vincenti falsi, Agassi ha il coraggio di essere anche un perdente vero.

lalab

DESCRIZIONE

Odio il tennis, lo odio con tutto il cuore, eppure continuo a giocare, continuo a palleggiare tutta la mattina, tutto il pomeriggio, perché non ho scelta. Per quanto voglia fermarmi non ci riesco. Continuo a implorarmi di smettere e continuo a giocare, e questo divario, questo conflitto, tra ciò che voglio e ciò che effettivamente faccio mi appare l’essenza della mia vita…».
Andre Agassi

Un padre ossessivo e brutale che lo vuole numero uno al mondo a ogni costo. Gli allenamenti a ritmi disumani, contro il «drago» sputapalle. La solitudine assoluta in campo che gli nega qualsiasi forma di gioventú. E poi una carriera da numero uno lunga vent’anni e 1000 match. Punteggiata da imprese memorabili ma anche da paurose parabole discendenti. Con l’avversario di sempre: Sampras. E chiacchierati matrimoni: Brooke Shields e Steffi Graf.
Una vita sempre sotto i riflettori. Ma non senza dolorosi lati oscuri.

Se colpisci 2500 palle al giorno, cioè 17500 la settimana, cioè un milione di palle l’anno, non potrai che diventare il numero uno. Questo è quello che il padre-padrone di Agassi ripeteva ad Andre bambino, costringendolo ad allenamenti disumani nel cortile di casa, contro una sorta di macchinario sputapalle di sua invenzione. Un padre dispotico e ossessivo che con i suoi metodi brutali diede l’avvio a una delle carriere sportive piú sfolgoranti e anche controverse di tutti i tempi. Perché Andre Agassi con i suoi capelli ossigenati, l’orecchino e le tenute sportive piú da musicista punk che da tennista, ha sconvolto l’austero mondo del tennis.
Dei suoi 21 anni di carriera e di alcuni dei piú incredibili match giocati, dei rivali di varie generazioni, da Jimmy Connors a Pete Sampras a Roger Federer, dei suoi matrimoni da rotocalco e di molto altro, Andre Agassi racconta in questo libro. Mettendo in luce, con sorprendente franchezza e onestà, un lato umano del tutto inedito.

«Open è uno dei piú appassionati libri contro lo sport che siano mai stati scritti da un atleta. Non è soltanto il memoir di un atleta, ma un vero e proprio racconto di formazione di grandissima profondità».
New York Times Books Review

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...