L’Aleph – Jorge Luis Borges

L’INDAGINE SGOMENTA DELL’ESISTENZA FRA ORDINE E CAOS

LAleph

Mio primo Borges. Ammetto che non avevo idea di cosa aspettarmi e anche di non essere sicura di averlo capito. Ma ho trovato grandioso entrare in contatto, attraverso un solo scrittore, con l’intero scibile umano, la filosofia, la storia, la letteratura, le religioni d’ Occidente e d’Oriente. Mi hanno affascinato soprattutto i racconti in cui l’umano sembra afferrare il divino, sempre però solo sfiorando la verità, che o è dimenticata, o confonde, o fa impazzire.

arianna pacini

DESCRIZIONE

L’Aleph (spagnolo: El Aleph) è un libro di racconti dello scrittore argentino Jorge Luis Borges pubblicato nel 1949. Nel 1952 l’autore ha aggiunto quattro racconti alla collezione, e nel 1974 ne ha apportato una revisione.

Il lavoro presenta diverse tematiche tipiche di Borges, tra cui l’immortalità, il labirinto, l’idea del tempo infinito.

In L’Aleph sono raccolti diversi racconti basati sui concetti cari a Borges -il dolore, il destino, la pazzia, la morte, il tempo, la personalità e il suo sdoppiamento- nei quali l’autore non fa che indagare l’insondabile mistero dell’esistenza dell’individuo, concentrandosi su quanto vi è di sorprendente e di paradossale e, talvolta, lasciando sgomento il lettore il quale, perso in una narrazione vertiginosa, può sentirsi in balia del nonsenso. Tuttavia Borges non è un nichilista, e nella sua indagine intuitiva di un universo sospeso tra la norma e l’assurdo, tra l’ordine e il caos, ciò che emerge è la speranza riposta, nonostante tutto, nell’uomo. Poiché l’unico riscatto dall’incomprensibile, dall’oblio, è possibile solo nell’esperienza vitale, seppure incomunicabile, di ciascuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...