Maurice – E.M.Forster

foster

Ho completato la lettura di Maurice, di E.M.Forster quasi “volando” sulle pagine…cosa si può dire di un romanzo così elegante, equilibrato, poetico e dalla materia tanto scottante ? Dico per l’epoca in cui è stato scritto, da un uomo che non ha neanche osato pubblicarlo in vita, tanto deve essere stata fonte di senso di colpa e vergogna la sua omosessualità. Per lui scrivere questo romanzo è stato una cura: è una storia di formazione, di delusioni, fino all’improvviso e meraviglioso amore corrisposto, con conseguente abbandono della società: i due innamorati vivranno nelle foreste, fidando solo sulle proprie forze…

maria luisa s.

DESCRIZIONE

Maurice è un romanzo scritto da Edward Morgan Forster nel 1914 e pubblicato postumo. Narra la vicenda di un amore omosessuale ambientato nell’Inghilterra d’inizio ‘900. Forster era in stretta amicizia col poeta Edward Carpenter e, dopo aver visitato la sua casa a Derbyshire nel 1912, ebbe l’ispirazione per iniziar a scrivere Maurice: il rapporto intercorrente tra Carpenter e il suo amante George Merrill fu la base per la storia tra Maurice ed Alec.

L’autore resistette per tutta la vita alla tentazione di pubblicar il libro, questo a causa degli atteggiamenti pubblici censori, quando non persecutori (era d’altronde un reato penalmente perseguibile fino alla fine degli anni ’60), legati all’amore omosessuale. Forster era comunque, nonostante tutto, particolarmente orgoglioso che il suo libro avesse un finale positivo.

“Maurice” è forse il capolavoro di Forster e certamente il suo romanzo più intimo e commovente, uno squisito esercizio privato di scrittura della verità. Tra le pieghe della società vittoriana, Forster insegue affettuosamente la storia d’amore di Maurice e Clive, suo compagno di college, i tormenti di una passione complice e innominabile, che se per Clive è destinata a seppellirsi nella “normalità”, per Maurice è il calvario che conduce a nuova vita. È forse il delicato ricamo d’epoca, su cui si staglia la tormentosa affermazione della diversità, che ha spinto un regista come James Ivory a cimentarsi, dopo “Camera con vista”, anche con questo prezioso “libro-scandalo”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...