Chimamanda Ngozi Adichie – Americanah

americanah_784x0

Grazie a tutti quelli che l’hanno letto e hanno postato una recensione, perchè mi hanno incuriosito e così ho deciso di non rifiutare il prestito: questo libro l’ha scelto per me una collega che conosco appena, la quale non conosce nè questo blog nè i miei gusti lettari; per puro caso non ho detto: “no grazie, non ti conosco così bene per prendere in mano un tuo libro che potrei senza intenzione vandalizzare stropicciando pagine e copertina” e per puro caso lei ci ha trovato il libro giusto per me.
L’argomento di attualità che Chiamanda tratta con Americanah è la migrazione su scala globale: Ifemelu emigra negli Stati Uniti, poco convinta e senza aiuti economici di mamma e papà ( se non si conta una busta con qualche dollaro che il padre ha preso in prestito per lei) parte per riuscire a frequentare l’università, che nel suo paese per uno sciopero prolungato ha chiuso le porte ai suoi studenti. In America trova un conforto tiepido nella zia troppo presa dalla sua vita americana con ritmi frenetici, trova un’amica di scuola parzialmente americanizzata e un nipotino, Dike, che resterà uno degli uomini principali della sua vita. Ma quello che più significativamente trova in America è il razzismo: in America la vestono con una seconda pelle, che è la razza, qualcosa che in Nigeria non sapeva neanche di avere (a parte qualche riferimento tribale a Igbo e Yoruba). Alla razza dedicherà un blog che la renderà celebre in America, osservando, più che giudicando, i bianchi, i neri americani e gli ispanici con gli occhi di una nera non americana: una Evans Pritchard nigeriana. Quando tornerà in Nigeria cambierà pelle e non esisterà più il problema razza: anche per questo chiuderà il blog e comincerà da capo una nuova vita.

Però credo che il fulcro non sia nè la razza nè l’emigrazione: c’è un sottosuolo magmatico sotto le storie di emigrazione e razzismo e riguarda le relazioni amorose. Nel frontespizio Chimamanda dedica questo libro alla “nostra generazione futura”, ma è anche a quella attuale che si rivolge: a quella generazione che non ha un vocabolario per definire quegli eventi che invadono la nostra vita e a cui non sappiamo dare fino in fondo un significato.
Tre storie d’amore su tre diversi livelli di coinvolgimento: Obinze, l’amore adolescenziale che resta sospeso come un accordo per tutta la narrazione e la vita di Ifemelu. É una storia mai veramente conclusa ma trasposta come un motivo musicale in diversi momenti e con diverse prospettive. Poi c’è la storia con Chris, il wasp che rende completa la transizione di Ifemelu in Americanah; infine Blaine, il ragazzo afroamericano, ovvero l’amore idealizzato per l’America, l’americanità, Barack Obama è vattelappesca…Sentimenti confusi si alternano alla consapevolezza di un se’ che cambia in Ifemelu, sempre insoddisfatta e alla ricerca di qualcosa che non sa veramente neanche lei. La sua identità è in continua fluttuazione: è la ragazza semplice di ceto medio basso venuta dal villaggio a Lagos, poi è la ragazza ammessa alla scuola privata per figli dell’elite, poi è l’incredula vincitrice di una borsa di studio americana, poi assegnista di ricerca a Princeton, blogger e opinionista, redattrice, scrittrice, prostituta, fidanzata e amante. Ifemelu sembra non rimanere mai abbastanza in una maschera che subito se ne disfa. L’unico momento in cui si ferma e sosta in un’identità è nel finale, quando confusa e attonita fissa Obinze davanti alla porta: lo fissa e non capisco cosa voglia dire. Non voglio spoilerare niente ma davvero, quando alla fine trova una sua identità ( che il lettore la condivida o no) lei ancora si sottrae lasciando intendere che anche quando si raggiunge quello che si desidera forse non siamo più le stesse persone che l’hanno desiderato. Ha ragione Lorenza Inquisizia Maggi, non è un libro perfetto ma è un gran bel libro.

Stefano Lilliu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...