Hendrik Groen – Piccoli esperimenti di felicità #HendrikGroen

piccoli-esperimenti-di-felicità-hendrik-groen

Quanto è amabile il caro Hendrik! Mi sono perdutamente innamorata di questo signore che mi ha fatto ridere di gusto e pensare. Nel suo diario c’è tutto, il dolore raccontato con incredibile leggerezza, l’amicizia, l’amore, il bisogno di vivere in letizia, perché la ricerca del bene è uguale, a 10, a 30 come a 80 anni. E Hendrick ci prova, col club dei Vecchi-ma-mica-morti. Impossibile non adorare questo signore che si è preso la briga di tenere un diario su quello che succede nell’ospizio che lo ospita.
Leggendo questo amabile libro mi sono sorpresa a ridere di gusto, per questa nostra povera umanità nell’ora del decadimento fisico. Ma lui, Hendrik, è alla ricerca della felicità che è ancora possibile, nonostante tutto.
Scritto in forma di diario, quindi con uno stile asciutto, è davvero una lettura piacevole che fa riflettere su temi molto serii, ma sempre con una sana leggerezza.
Voglio invecchiare come Hendrik.

Da non perdere.

Barbara

DESCRIZIONE

Ottantatré anni e un quarto sono più di trentamila giorni. E sono proprio tanti. Ottantatré primavere senza la certezza di vedere la prossima, o che ne valga la pena. Hendrik è il tipo d’uomo che fa conti del genere ogni giorno. Anche perché nella sua casa di riposo c’è poco altro da fare. La vita trascorre placida, fin troppo: due chiacchiere con l’amico Evert; la curiosità per i nuovi arrivati e la sopportazione della severissima direttrice, probabilmente nipote di un ex gerarca nazista. Hendrik ha sempre fatto buon viso a cattivo gioco, ma ora si chiede se davvero ne sia sempre valsa la pena. E soprattutto se vale la pena di continuare così. E siccome nella vita bisogna avere dei progetti, o perlomeno fare degli esperimenti, Hendrik decide due cose. La prima: farsi dare dal suo medico la pillola della dolce morte. La seconda: prima di prenderla, concedersi un anno, e in quell’anno fondare un club. Nasce così il Club dei vecchi ma mica morti, con regole di ammissione rigidissime per partecipare alle varie attività, tra cui: l’ingresso a un casinò, un workshop di cucina, un corso di tai chi… In quest’anno di vita succederanno tante cose, ci saranno tante scoperte, tante perdite e molti piccoli esperimenti di felicità… E alla fine si vedrà chi l’avrà vinta: la pillola o una nuova primavera da attendere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...