Thomas Pynchon – Vizio di forma

vizio

Pynchon non è un autore da noir, ma per una volta ha voluto cimentarsi nel genere…ma la sua tendenza all’assurdo, all’ironia e ai giri di parole, per non dire il tono grottesco, fa si che sia sempre un piacere leggerlo ma la storia e l’intrigo alla fine non sono solo un pretesto, ma si fa talmente fatica a capirci qualcosa che ad un certo punto non te ne frega molto di sapere come va a finire, e questo per un noir è quasi un sacrilegio….Libro piacevole ma minore per un grande autore, comunque consigliabile.

Nicola Gervasini