Mattatoio n. 5 – Kurt Vonnegut #Vonnegut #guerra

I bei libri, quelli belli per davvero, hanno un messaggio così universale che sembrano sempre appena scritti. A prescindere dal linguaggio più o meno desueto e da chi li ha scritti. I bei libri, certi bei libri, parlano sempre la stessa lingua.

“E’ così breve, confuso e stonato, caro Sam, perché non c’è nulla di intelligente da dire su un massacro. Si suppone che tutti siano morti, e non abbiano più niente da dire o da pretendere. Dopo un massacro tutto dovrebbe tacere, e infatti tutto tace, sempre, tranne gli uccelli. E gli uccelli cosa dicono? Tutto quello che c’è da dire su un massacro, cose come “Puu-tii-uiit?”

Ho detto ai miei figli che non devono, in nessuna circostanza, partecipare a un massacro, e che le notizie di massacri compiuti tra i nemici non devono riempirli di soddisfazione o di gioia. Ho anche detto loro di non lavorare per società che fabbricano congegni in grado di provocare massacri, e di esprimere il loro disprezzo per chi pensa che congegni del genere siano necessari.”

Marta Gi

Castello di sabbia – Pierre Oscar Levy, Frederik Peeters #CoconinoPress #Old

Interessante e ben realizzata Graphic Novel, da cui è stato tratto il nuovo film Old, di M. Night Shyamalan. Storia a tinte direi thriller, ben scritta, piuttosto cupa ma non propriamente spaventevole, che si consuma nel giro di poche ore, portando a riflettere sulla vita, la morte, e tutto quello che c’è in mezzo, a volte, appunto, solo poche ore.

Le vicende sono disturbanti il giusto, l’arte grafica personalizza veramente bene i personaggi, i tratti in china sono molto ben fatti. Ho trovato il finale triste, ma giusto, coerente con la storia descritta. Sento che ci sono lamentele da parte di altri lettori perchè è uno di quei thriller in cui succede qualcosa (che possiamo definire paranormale, forse) che ha effetti anche tragici sulle vite dei protagonisti; ma di questo qualcosa non viene data una spiegazione. Quindi se approcciate la narrazione sperando di capire il perchè succede quel che succede, non avrete risposta. Ma in fondo è una metafora della vita, e non è che le umane vicende abbiano sempre tutto ‘sto senso, generalmente.

A me è piaciuto molto, ci ritorno con il pensiero spesso. Consigliato, però solo se non siete già depressi. Aspettate un momento di allegria e ve lo leggete, così spazzate via immotivate ventate di ottimismo!

Come edizione e-book per adesso c’è solo in inglese.

Lorenza Inquisition

Editore: Coconino Press (8 luglio 2021)

Lingua: Italiano

Copertina flessibile: 104 pagine