Venerdì giallo: Il serpente maiuscolo – Pierre Lemaitre #PierreLemaitre #Mondadori

In questo gustoso e cattivissimo gioco al massacro in puro stile Tarantino, Pierre Lemaitre dà il meglio di sé con il suo spirito caustico, brillante e impietoso. Scritto nel 1985 e inedito, Il serpente maiuscolo è il suo primo noir e, nelle sue intenzioni, l’ultimo che pubblicherà e con il quale desidera dare l’addio al genere.

Primo noir scritto nel 1985 da Pierre Lemaitre e pubblicato solo ora, nelle intenzioni dell’autore dovrebbe essere anche il suo ultimo “di genere”.

Protagonista è Mathilde, anni 63, vedova sovrappeso che vive sola col suo dalmata Ludo: combattente della Resistenza, in realtà dietro la sua aria innocua si nasconde un sicario. È sempre stata perfetta, non ha mai sbagliato un colpo, ma ultimamente non tutto funziona a meraviglia: sbaglia bersaglio, dimentica di disfarsi delle armi, vede offese e fastidi ovunque reagendo di conseguenza. Solo l’ ispettore Vassiliev inizia ad avere sospetti.

L’ autore si diverte parecchio a “scombinare il genere”, creando un noir atipico che si legge con molto piacere e con un bellissimo e malinconico finale. La scrittura è ineccepibile come sempre, tuttavia lo preferisco nei suoi romanzi storici. Da leggere.

Silvana Battaglioli

di Pierre Lemaitre (Autore) Elena Cappellini (Traduttore)

Mondadori, 2022

#ilserpentemaiuscolo #pierrelemaitre #mondadori #readingtime #bookslovers

Pubblicità

Una storia crudele, Natsuo Kirino

Una-storia-crudele-di-Natsuo-Kirino

Bel libro della Sig.ra Kirino, per gli amanti del genere noir. Un’autrice di successo sparisce nel nulla lasciando solo un manoscritto dal titolo “Una storia crudele” nel quale narra una terribile vicenda che l’ha vista protagonista all’età di 10 anni (venne sequestrata da uno squilibrato e segregata per un anno prima di riuscire a fuggire). Il romanzo è breve e si divora, quindi non scrivo altro…solo che alla fine si arriva e si dice “oh cacchio!”. Promossissimo.

Ivana Vignato