Herman Koch – La cena #NeriPozza

lacena

‘Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo’: la citazione della frase di Tolstoj contenuta nel suo meraviglioso Anna Karenina è ripresa in questo crudo romanzo dell’olandese Herman Koch, (da cui pensavo fossero tratte le riduzioni cinematografiche a tema medesimo, fra cui il film di Polansky, invece no). A mio parere sarebbe una buona lettura di gruppo, La cena: è breve, e suscita fondamentali inquietanti interrogativi morali, oltre a parlare di diversi temi sociali e contemporanei: l’arrivismo, il formalismo e soprattutto l’educazione e le linee di comportamento da adottare nei confronti di figli in età adolescenziale. Se un ragazzo di 15 anni compie un crimine, è colpa sua, o bisogna ricercare le origini del suo comportamento nelle dinamiche familiari? E’ giusto coprirlo, per i genitori, con la motivazione di non rovinare la vita di un ragazzo così giovane per quell’unico terribile, ma in fondo sfortunato evento? E’ forse più corretto ritenere responsabile la società, ma allora, cosa si è disposti a sacrificare per sempre, tacendo? o è forse la paura di rovinare la loro vita, la loro pace familiare che li convince ad occultare il fatto, fino a negarlo, tentare di dimenticarlo? Ma esisteva, prima, una famiglia felice, o era solo la misera copertura di segreti, paure, ambizioni? Ed è comunque possibile dimenticare, è possibile poi che tutto torni come prima? E chi sono i buoni e i cattivi in questo teatrino messo in scena da queste due coppie, legate pure fra loro da rapporti familiari… se esistono, dei buoni..?
E’ vero, come la frase di copertina, che La cena è un racconto politicamente scorretto. Non so se mi sia piaciuto, però ho pensato a lungo cosa avrei fatto, fin dall’inizio, trovandomi al posto della madre di Michel. Perché non è una storia che si dimentica facilmente.
E’ solo il ventottesimo libro del 2015.
O il primo del 2016? Sob.

Claudia

DESCRIZIONE

Due coppie sono a cena in un ristorante di lusso. Chiacchierano piacevolmente, si raccontano i film che hanno visto di recente, i progetti per le vacanze. Ma non hanno il coraggio di affrontare l’argomento per il quale si sono incontrati: il futuro dei loro figli. Michael e Rick, quindici anni, hanno picchiato e ucciso una barbona mentre ritiravano i soldi da un bancomat. Le videocamere di sicurezza hanno ripreso gli eventi e le immagini sono state trasmesse in televisione. I due ragazzi non sono stati ancora identificati ma il loro arresto sembra imminente. Cosa saranno capaci di fare per difendere i loro figli?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...