La vita agra – Luciano Bianciardi

Luciano-Bianciardi-La-vita-agra-copertina

Mi vergognavo profondamente di non avere ancora letto questo libro.
Cosa dire? Illuminante, spietato, la cronaca di una nevrosi (come scrive lo stesso autore) ma anche il ritratto di una società ferocemente apatica e reazionaria : ritratto fatto più di quarant’anni fa ma atrocemente attuale.
Descrivere un libro del genere è esercizio quasi inutile, vista la sua riconosciuta grandezza: ma allora lo faccio esaltanto la scrittura di Bianciardi: colta, viva, perfetta e che si riassume in questo, splendido, passaggio.
“Farò squillare come ottoni gli aoristi, zampognare come fagotti gli imperfetti, svariare i presenti dal gemito del flauto al trillo del violino alla pasta densa del violoncello, tuonare come grancasse e timpani i futuri carichi di speranza”.

alessandro D.C.

DESCRIZIONE

La vita agra è un romanzo del 1962 scritto da Luciano Bianciardi.

È il romanzo di successo di Bianciardi ed è ampiamente autobiografico. Il protagonista lascia la provincia e con essa la moglie e il figlioletto per andare a vivere a Milano con l’intento iniziale di vendicare i minatori morti in un incidente causato dalla scarsa sicurezza sul lavoro. È ovvio il riferimento all’incidente alla miniera di Ribolla del 1954, in cui persero la vita 43 minatori.

Il romanzo è una riflessione sulle conseguenze del boom economico italiano sulla società e sui rapporti interpersonali e può essere visto come il terzo di una trilogia iniziata con Il lavoro culturale e L’integrazione.

Al romanzo è ispirato il film La vita agra di Carlo Lizzani, con Ugo Tognazzi che interpreta il Bianciardi/protagonista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...