Siobhan Down – La bambina dimenticata dal tempo

bambinadimenticata

Trovato per caso sullo scaffale della biblioteca (che belle le biblioteche dove puoi vedere, toccare, respirare i libri) e preso.
L’ho letto di un fiato. Si svolge nella Irlanda del Nord nel 1981, anno in cui alcuni detenuti dell IRA affrontarono uno sciopero del fame che porto alla morte di Bobby Sands.
A questa storia si affianca la storia di una bambina nel Irlanda dell’80 d.c. Insomma un libro affascinante, tenero, pieno di belle e meno belle figure. Inizia con il ritrovamento di una piccola mummia nella torba e si snoda lungo due linee. Consigliato.

Nicoletta Anselmi

Si intrecciano, in un equilibrio perfetto, la storia del giovane Fergus, la tumultuosa storia dell’Irlanda del Nord, l’amicizia, le scelte, l’amore e il passato remoto che ritorna.
Una storia di grande umanità sui confini, fisici e virtuali, e sulla fatica di scegliere da quale parte stare.

1981, Irlanda del Nord: nel mezzo dei disordini per ottenere l’indipendenza irlandese, gli attivisti dell’IRA in carcere iniziano gli scioperi della fame per ottenere lo status di detenuti politici. Molti di loro moriranno per le conseguenze di questi scioperi.
Margaret Thatcher è primo ministro del governo britannico e il suo soprannome “lady di ferro” si rivela essere del tutto adeguato all’inflessibilità nel trattamento della scottante questione irlandese.
Molto lontano, a New York, John Lennon viene assassinato e le speranze di pace che le sue canzoni avevano ispirato in tanti giovani si spengono con lui.
Fergus McCann, 18 anni di Drumleash, paese al confine tra Irlanda e Irlanda del Nord, trova in una torbiera il cadavere mummificato di una bambina risalente all’età del Ferro ed inizia ad avere strane visioni provenienti dal passato.

Tutti questi eventi vengono perfettamente cuciti insieme da Siobhan Dowd , autrice inglese di origine irlandese, in un romanzo avvincente, appassionante e ben calibrato, che difficilmente riuscirete a smettere di leggere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...