La storia di una bottega – Amy Levy

la-storia-di-una-bottega-di-amy-levy-L-E7lLWb

Da poco pubblicato dalla casa editrice Jo March che l’ha portato all’attenzione dei lettori italiani dov’era pressoché sconosciuto.
Una bella storia ambientata nella Londra di fine ‘800.
4 giovani sorelle, alla morte del padre, pur di non venir separate ed essere aiutate dai parenti, decidono di continuare il lavoro del genitore.
Lasciata la vecchia casa, si trasferiscono in centro dove aprono una bottega di fotografia. Pur fra difficoltà e incidenti di percorso, con tenacia riescono ad inserirsi nel settore avendo un discreto successo.
La Levy offre per l’epoca un punto di vista nuovo nei confronti della donna.
Questa ragazze lottano per essere indipendenti, sono intraprendenti, danno vita alle loro aspirazioni con tenacia e lo fanno con un tipo di lavoro che per i tempi era moderno. A fine ‘800 un bel messaggio della Levy.

Raffaella G.

Descrizione

Nella Londra di fine Ottocento, le giovani sorelle Lorimer perdono improvvisamente il padre e finiscono sul lastrico. Rifiutandosi di accettare un destino che le vedrebbe divise tra i vari familiari che si sono offerti di dar loro ospitalità e protezione, scelgono di restare insieme e di sopravvivere con le loro forze: fra lo sgomento generale, si trasferiscono nell’affollata e viva Baker Street, nel centro di Londra, e aprono una bottega di fotografia. Lacerate dai dubbi, sballottate dai colpi della fortuna, eppure appassionate e tenaci, Gertrude, Lucy, Phyllis e Fanny cercano di resistere alle privazioni e di conquistarsi uno spazio nella società, difendendo un’indipendenza per nulla scontata nella tarda età vittoriana. Nel 1888, Amy Levy realizza un originale e raffinato ritratto di donne emancipate e moderne, utilizzando una metafora assolutamente calzante, quella della tecnica fotografica. Come la fotografia imprime, con leggi e codici del tutto nuovi, la realtà, stravolgendo per sempre l’arte e il concetto di immagine; nella stessa misura, le quattro protagoniste rivolgono uno sguardo più genuino alla vita, incarnando una donna, al contempo idealista e concreta, che annuncia il mutamento rapido e inarrestabile della condizione femminile alle porte del ventesimo secolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...