La maestra dei colori – Aimee Bender @minimumfax #aimeebender

MF_SOT_CBENDER_LaMaestraDeiColori_STUDI.indd
Pochi orpelli, scrittura essenziale, racconti in serie, un quasi romanzo. Alcuni racconti hanno il dono di lasciarti a bocca aperta, altri hai solo voglia di sfogliarli più in fretta leggendo le parole a due a due per fare prima.
Nel complesso la Bender ci sa fare, ha qualcosa a che fare con il Murakami dei primi romanzi: la consiglio.

Stefano L.

DESCRIZIONE

La scrittura di Aimee Bender non è mai stata roba per ragazzine pazzerelle e sognatrici. Le sue fiabe hanno un che di oscuro e perverso, non sono leziosaggini finto-demodé da hipster. La sua magia evita la zuccherosità, e i brividi che offre questa raccolta, fra sensualità e orrore, sono del tutto adulti. In un’epoca in cui il realismo regna sovrano nel panorama letterario, è assolutamente necessario riconoscere Aimee Bender per ciò che è: una vitale fuoriclasse della letteratura moderna, punto e basta.
Los Angeles Times
segnalato fra i «NotableBooks of the Year» dal New York Times

La scrittura di Aimee Bender è da sempre un inconfondibile mix di realismo e fantasia; in questa nuova raccolta di racconti la sua voce, carica di sensualità e magia, continua a ridisegnare il mondo in maniera originale, senza concessioni al sentimentalismo e ai cliché della narrativa «femminile». Alcune storie sono ambientate al giorno d’oggi, fra teenager al centro commerciale o studentesse in un campus universitario; in altre fa capolino l’elemento surreale (un ragazzino che soffre di «analfabetismo facciale», cioè non riesce a distinguere il viso delle persone e la loro espressione; un vecchietto inoffensivo che è convinto di essere un criminale nazista); altre ancora sono incantevoli esempi di «realismo magico» (una sarta viene rapita e condotta in un paese dell’Asia dove dovrà rammendare le tigri a cui si stanno strappando via le strisce) o rivisitazioni di fiabe classiche. Fin dal 1999 il New Yorker aveva segnalato Aimee Bender come uno dei «venti scrittori per il 21° secolo»; La maestra dei colori, accolta da elogi unanimi da parte della critica statunitense e inserita dal New York Times nella lista dei libri più importanti dell’anno, non fa che riconfermarne il talento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...