GIAMPAOLO PANSA – L’INTRIGO

GIAMPAOLO PANSA – L’INTRIGO

Un libro che ormai ha i suoi anni, è del 1990, ma non per questo sembra datato e quindi superato, visto che la politica italiana è quella che è. Giampaolo Pansa ci racconta la guerra di Segrate, ovvero la storia dell’assedio di Silvio Berlusconi alla guida del colosso editoriale Mondadori, e soprattutto delle sue testate giornalistiche come Repubblica (in cui scriveva Pansa) ed Espresso. Scorrono i protagonisti di quegli anni: Andreotti, Craxi, Martelli tra i politici, De Benedetti, Romiti tra gli industriali, e molti altri, ma soprattutto c’è lui. Sua Emittenza, il Cavaliere, etc. etc. Il libro proprio per l’eterna presenza del Berlusca nella politica italiana ha una sorta di curiosa preveggenza, soprattutto quando quest’ultimo a un certo punto esclama: “Anche quando avrò perso a Segrate continuerò a farvi la guerra. Fonderò anche un partito per attaccarvi, anzi un partito c’è già, la Lega Lombarda”. Mai una frase ha spiegato meglio i vent’anni successivi di storia d’Italia…

Alberto Cavalasca