Una spola di filo blu – Anne Tyler #annetyler

tyler

Dopo una grande delusione da parte di un libro che invece di avvincerti ti respinge tanto è arrogante e mal scritto (sto parlando di “Memoriale dell’inganno” di J . Volpi, così brutto che l’ho cancellato dal Kindle) ho quasi finito (95xcent) Una spola di filo blu stupendo romanzo di AnneTyler. Non avevo mai niente di questa piacevolissima scrittrice che ti avvince con una scrittura placida e calma facendo vivere( letteralmente) con la famiglia Whitshank. Una famiglia normale ma quante cose accadono in una famiglia normale. La Tyler con immensa bravura fa passare la vita e la morte in questa casa di Baltimora abitata da 3 generazione di Whitshank. La casa e’ centrale: costruita dal capostipite Junior,carpentiere attento e maniacale nel suo lavoro, per una ricca famiglia, viene poi acquistata da Junior e diventa la mansion borghese dei Whitshank: nonno Junior e la moglie Linda Mae (c’è una rivelazione shock sul loro amore a metà libro) il figlio Red(clife) e la moglie Abby personaggi centrali e molto amabili e i loro figli Amanda e Jeanie, Denny e Stem con rispettivi mariti e mogli. Ogni protagonista col passare delle pagine rivela l’inquietudine, l’impulsività, i rancori nascosti di tutte le famiglie all’apparenza tranquilla e normali. Nel raccontare le loro storie Anne Tyler dispiega tutta la sua grazia tagliente.
5 palline su 5 e subito a comprare Lezioni di respiro premio Pulitzer anni fa della Tyler.

giulio guida